AVVISO - OBBLIGO COMUNICAZIONE PEC


OBBLIGATORIETÀ ISCRIZIONE

Si ricorda che, in base alla legge 3/18 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”, l’iscrizione all’Ordine Professionale è obbligatoria per tutti i professionisti che esercitano la professione sanitaria e che nell’esercizio della professione senza iscrizione si configura il reato di  esercizio abusivo della professione sia nell’ambito di attività libero professionale, che nell’ambito di rapporti di lavoro dipendente subordinato pubblico o privato. Diversamente si incorre nelle sanzioni di cui all’art. 348 cp che è stato sostituito ed oggi così recita:Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 10.000 ad euro 50.000. La condanna comporta ……omissis…. altresì la interdizione da uno a tre anni dalla professione o attività regolarmente esercitata ………….omissis”.

In merito alle conseguenze civili si sottolinea inoltre che, l’attività professionale svolta in mancanza di iscrizione è priva di riconoscimento contrattuale e di tutela, mentre in ipotesi di procurati danni a terzi, la richiesta di risarcimento nei tuoi confronti sarebbe inevitabile, senza possibilità alcuna di difesa.


 

Seleziona un articolo da leggere

Oggi per la prima volta, si celebrerà la “Giornata nazionale dei professionisti sanitari, sociosanitari, socioassistenziali e del volontariato per onorare il loro lavoro, impegno, professionalità e sacrificio.
Il 20 febbraio costituisce solennità civile ed è stata istituita con la legge del 13 novembre 2020, n° 155, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 26 novembre 2020, Serie generale n. 294.

Anche se nel testo originario della legge, in vigore dal 27 novembre 2020, si parlava di “Giornata dei camici bianchi”,  la norma è stata licenziata col riconoscimento di tutti gli operatori in prima linea nella lotta alla pandemia.

A tal riguardo si allegano al presente articolo in versione scaricabile:

1. la lettera della FNOPI  che vuole far pervenire a tutti gli infermieri e a tutte le famiglie degli infermieri deceduti per manifestare la vicinanza e il sostegno e l’importanza della professione infermieristica e chiedere anche a tutti gli iscritti di osservare un minuto di silenzio a inizio turno per onorare i colleghi deceduti e comunque per rendere testimonianza, nel rispetto delle norme anti Covid, del valore della giornata

2. il Comunicato OPI Latina

3. il Comunicato congiunto con altri Ordini della Provincia di Latina

 

Cordiali saluti.

 

0
0
0
s2smodern

Modulo di Adesione piano regionale di Vaccinazione anti SARS-Cov2 - OPI LATINA

In ragione della Determinazione 29 dicembre 2020, n. G16441 della Regione Lazio, l'Ordine ha attivato il presente modulo per l'acquisizione delle disponibilità alla vaccinazione anti SARS-Cov2 per gli infermieri e infermieri pediatrici liberi professionisti e non in quiescenza iscritti all'Ordine professionale, specializzandi e altre situazioni professionali che non prevedano un rapporto strutturato con il Servizio Sanitario Regionale. Compilando il presente modulo si autorizza l’OPI di Latina a trasmettere sulla piattaforma regionale i dati forniti al fine di consentire la presa in carico alla vaccinazione da parte della Regione Lazio che gestirà tutte le fasi successive conseguenti. I dati raccolti attraverso lo strumento proposto saranno trattati dall’OPI di Latina, esclusivamente per le finalità connesse all’iniziativa, e saranno trasmessi alla Regione Lazio per la presa in carico dei colleghi che hanno dato volontariamente la loro adesione alla vaccinazione. La presa in carico e la vaccinazione avverranno con modalità che saranno comunicate agli interessati direttamente dalla Regione Lazio.

Per gli iscritti OPI di Latina cliccare direttamente sul seguente link:

https://serviziopilt.wbss.it/ServiziOnline/AdesioneVaccinazione.jsf

La procedura da seguire per i NON iscritti OPI Latina, ma iscritti ad altri OPI d'Italia con domicilio professionale a Latina e provincia di Latina è disponibile al link:

https://serviziopilt.wbss.it/ServiziOnline/AdesioneVaccinazioneNonIscritti.jsf

0
0
0
s2smodern

Kinetika srl

 

Ente gestore di strutture private accreditate con Regione Lombardia, ricerca urgentemente due infermieri da inserire nell’organico delle proprie strutture residenziali psichiatriche site a Cunardo (Varese) e Gavirate (Varese); offresi assunzione diretta per impiego a tempo pieno su tre turni-CCNL UNEBA.
Possibilità di collaborazione anche in regime di libera professione.
Possibilità di assunzione a tempo indeterminato.
Si richiede regolare iscrizione all’ordine di competenza.
Per ulteriori dettagli contattare 0332/716 052 chiedendo di dott. Canziani inviare candidature a:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

0
0
0
s2smodern

 

 

 

L' Ordine delle Professioni Infermieristiche di Latina esprime il proprio cordoglio per la perdita del caro collega Lidano Petrianni impegnato presso la Asl di Latina, e precisamente presso il PAT di Sezze, deceduto il giorno 22/01/2021 per Covid.
Lidano è stato per tutti noi un collega eccezionale, capace di coniugare una grande professionalità con doti di umanità ed empatia.
La sua perdita lascia un vuoto immenso tra tutti i colleghi che lo stimavano tantissimo, riconoscendolo per impegno e dedizione al lavoro .

Gli organi direttivi dell OPI di Latina si stringono al dolore di tutta la famiglia, supportandola in questo momento di grande dolore.

0
0
0
s2smodern

La FNOPI comunica con nota datata 22 gennaio 2021 P-0001148/I.17:

Considerato l'enorme afflusso di domande pervenute, oltre 7.000, la Federazione Nazionale Ordini delle Professioni Infermieristiche (FNOPI) ha deciso di sospendere nuovamente, a partire dalle ore 18 di venerdì 22 gennaio 2021, la ricezione delle istanze di contributo legate al Fondo di solidarietà #NoiConGliInfermieri.

Si fa eccezione a tale disposizione per le famiglie degli infermieri deceduti causa Covid-19.

Il progetto rimane comunque prorogato almeno fino al 30 giugno 2021. Tuttavia, numeriche così importanti, se da un lato testimoniano la reale utilità percepita di questa iniziativa solidale; dall'altro impongono, per una questione di trasparenza e correttezza, di avviare le istruttorie delle domande già pervenute e in tal modo poter verificare la capienza complessiva residua del fondo.

Il servizio di assistenza telefonica resta sospeso e si rassicurano tutti coloro che hanno già presentato istanza nei tempi e nei modi corretti che riceveranno una comunicazione di avvio dell’istruttoria e una successiva relativa all’esito della domanda, seppur in tempi attualmente non prevedibili a causa della mole dei documenti presentati.

Si prega pertanto di non contattare la Federazione per richiedere informazioni sulle singole pratiche: sarà l’Amministrazione a contattare i richiedenti e a fornire ulteriori comunicazioni ufficiali circa il servizio di ricezione domande.

 

0
0
0
s2smodern

In questa sezione riportiamo integralmente l'articolo pubblicato dalla FNOPI al link diretto: https://www.fnopi.it/2020/12/16/piano-vaccini-bando-infermieri/

 

Da oggi medici, infermieri e assistenti sanitari possono inviare la propria candidatura per essere “arruolati” per la campagna di somministrazione del vaccino nelle 1.500 strutture individuate e distribuite su tutto il territorio nazionale. La domanda va perfezionata per via telematica registrandosi sul sito https://personalevaccini.invitalia.it/ e caricando tutti i documenti richiesti all’interno dell’avviso pubblico.
In via di predisposizione, sulla stessa piattaforma, un servizio di FAQ per rispondere ai quesiti più frequenti posti dai candidati.

L’avviso è rivolto a cittadini italiani, UE ed extra UE. I contratti avranno una durata massima di nove mesi, rinnovabili in caso di necessità. Si cercano fino a 3.000 medici e 12.000 infermieri e assistenti sanitari.
Il reclutamento e l’inquadramento del personale idoneo avverrà attraverso il ricorso all’istituto della “somministrazione di manodopera” e potrà essere anche libero professionista o pensionato, fa sapere il ministero della Salute, ma non dipendente di Asl e strutture sanitarie (pubbliche e private) per non ridurre i rispettivi organici, già oggi carenti.

“Se fossimo in guerra sarebbe una sorta di ‘chiamata alle armi’ – ha commentato il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri –. Per dirla meglio è un richiamo accorato alla responsabilità e alla solidarietà da parte di quei cittadini italiani che possono aiutarci ad effettuare la più grande campagna di vaccinazione di massa degli ultimi decenni con efficacia e tempestività”.

ALLEGATI
Avviso Pubblico Personale Sanitario Vaccini

 

 

0
0
0
s2smodern

La Federazione comunica che il servizio di ricezione delle domande di contributo legate al Fondo di solidarietà #NoiConGliInfermieri sarà regolarmente ripristinato a partire dalle ore 10.00 di lunedì 18 gennaio 2021.

Tale decisione trae motivazione dall’esponenziale crescita delle domande pervenute nel mese di novembre, che hanno impattato in misura notevole sull’attività amministrativa dell’Ente e sulla lavorazione delle richieste in esame.

Tutte le domande inviate dopo le ore 18.00 del 1° dicembre 2020 e prima delle ore 10.00 del 18 gennaio 2021 non verranno pertanto prese in esame.

MODALITA’ INVIO DOMANDE DAL 18 GENNAIO 2021

Di seguito il link per le info ed i modelli di domande da inoltrare esclusivamente alla casella di posta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

https://www.fnopi.it/2020/04/28/domande-fondo-infermieri/

 

0
0
0
s2smodern