AVVISO - OBBLIGO COMUNICAZIONE PEC


OBBLIGATORIETÀ ISCRIZIONE

Si ricorda che, in base alla legge 3/18 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”, l’iscrizione all’Ordine Professionale è obbligatoria per tutti i professionisti che esercitano la professione sanitaria e che nell’esercizio della professione senza iscrizione si configura il reato di  esercizio abusivo della professione sia nell’ambito di attività libero professionale, che nell’ambito di rapporti di lavoro dipendente subordinato pubblico o privato. Diversamente si incorre nelle sanzioni di cui all’art. 348 cp che è stato sostituito ed oggi così recita:Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 10.000 ad euro 50.000. La condanna comporta ……omissis…. altresì la interdizione da uno a tre anni dalla professione o attività regolarmente esercitata ………….omissis”.

In merito alle conseguenze civili si sottolinea inoltre che, l’attività professionale svolta in mancanza di iscrizione è priva di riconoscimento contrattuale e di tutela, mentre in ipotesi di procurati danni a terzi, la richiesta di risarcimento nei tuoi confronti sarebbe inevitabile, senza possibilità alcuna di difesa.


 

Si ricorda che:

  • che ai sensi dell’art. 15 della legge 183/2011, non possono più essere rilasciati e accettati certificati da produrre alle pubbliche amministrazioni e/o ai gestori di pubblici servizi e che in questi casi si deve provvedere all’autocertificazione;
  • che i certificati devono essere ordinariamente rilasciati in bollo con marca da 16,00 euro, salvo ricorra una delle ipotesi di esenzione del bollo previste dalla normativa vigente.

Pertanto, sia la certificazione che la richiesta, andranno effettuate in marca da bollo vigente (€16,00).

Il ritiro del certificato/i è subordinato alla consegna della/le marca/che da bollo di €16,00 che verrà/nno apposta/e sul/i certificato/i richiesto/i.

Nel caso la certificazione dei pagamenti della tassa di iscrizione debba essere utilizzato (tra privati) in una “controversia individuale di lavoro o concernente rapporti di pubblico impiego secondo quanto previsto nell’Allegato B del DPR 642/72”, la stessa viene rilasciata in esenzione di bollo e sulla certificazione verrà riportato la suddetta motivazione di esclusione dalla imposta di bollo. Pertanto, sol0 in questo caso la richiesta e di conseguenza la certificazione possono essere trasmessi anche via PEC (SOLO da indirizzi PEC) all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , in  alternativa alla presentazione allo sportello di segreteria di questo OPI.

Le richieste di rilascio di certificati in esenzione di BOLLO se richieste per PEC verranno evase  nel massimo di tempo garantito di 48h dalla richiesta (esclusi festivi, periodi di chiusura, sabato e domenica).

Si ricorda che in ogni caso le certificazioni hanno validità sei mesi dalla data del rilascio e che il/i certificato/i può/possono essere ritirato/i su delega previa consegna da parte del delegato alla segreteria dell’Ordine della delega, copia del documento del delegante ed il modulo di richiesta della certificazione (in bollo od in esenzione a secondo dei casi) debitamente compilato e firmato (il delegato dovrà presentarsi munito di documento valido ai fini del solo riconoscimento).

 

0
0
0
s2smodern