AVVISO - OBBLIGO COMUNICAZIONE PEC


OBBLIGATORIETÀ ISCRIZIONE

Si ricorda che, in base alla legge 3/18 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”, l’iscrizione all’Ordine Professionale è obbligatoria per tutti i professionisti che esercitano la professione sanitaria e che nell’esercizio della professione senza iscrizione si configura il reato di  esercizio abusivo della professione sia nell’ambito di attività libero professionale, che nell’ambito di rapporti di lavoro dipendente subordinato pubblico o privato. Diversamente si incorre nelle sanzioni di cui all’art. 348 cp che è stato sostituito ed oggi così recita: “Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 10.000 ad euro 50.000. La condanna comporta ……omissis…. altresì la interdizione da uno a tre anni dalla professione o attività regolarmente esercitata ………….omissis”.

In merito alle conseguenze civili si sottolinea inoltre che, l’attività professionale svolta in mancanza di iscrizione è priva di riconoscimento contrattuale e di tutela, mentre in ipotesi di procurati danni a terzi, la richiesta di risarcimento nei tuoi confronti sarebbe inevitabile, senza possibilità alcuna di difesa.


ALERT

Si informano i dipendenti, collaboratori e consulenti dell'OPI di Latina che nella seduta del Consiglio Direttivo del giorno 19-12-2023 è stata approvata la nuova procedura per le segnalazioni Whistleblowing aggiornata al recente dlgs 24/2023 presente al link https://www.opilatina.it/lt/whistleblowing e nella sezione Amministrazione Trasparente|Altri contenuti|Prevenzione della corruzione


Seleziona un articolo da leggere

E WORK SPA

La E WORK SPA, Agenzia per il Lavoro, sta seguendo un'importante selezione rivolta a INFERMIERI/E PROFESSIONISTI DOMICILIARI da inserire sul territorio di Tivoli ed ASL ROMA 5.

In allegato la locandina con le specifiche dell'opportunità lavorativa.




 

ATTENZIONE!!!!

A TUTTI GLI ISCRITTI OBBLIGO COMUNICAZIONE INDIRIZZO PEC.

 

Il Decreto semplificazioni del 17.7.2020 ha modificato il comma 7 bis dell’art. 16 del decreto legge n.185 de 29.11.2008  rafforzando l’obbligo per TUTTI i professionisti iscritti in un albo di comunicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (ora domicilio digitale) ai rispettivi Ordini  e prevedendo espressamente  che  il professionista che non comunica il proprio domicilio digitale (ndr PEC) all’albo è obbligatoriamente soggetto a diffida ad adempiere, entro trenta giorni, da parte del Collegio o Ordine di appartenenza e che in caso di mancata ottemperanza alla diffida, il Collegio o Ordine di appartenenza deve comminare la sanzione della sospensione dal relativo albo o elenco fino alla comunicazione dello stesso domicilio.

Alla luce di tale normativa e della gravità delle conseguenze previste dal Decreto in caso di mancata comunicazione dell’indirizzo pec (o domicilio digitale)  OPI Latina ha avviato la verifica delle situazioni dei singoli iscritti invitando tutti i propri iscritti ad adempiere spontaneamente alla previsione normativa.

Ricordiamo che la PEC (ora indirizzo digitale) viene fornita gratuitamente dall’OPI Latina attraverso il gestore ARUBA PEC e che può essere attivata, senza alcun onere a carico dell’iscritto, seguendo le istruzioni contenute al seguente link: https://www.opilatina.it/lt/comunicazione-pec/come-richiedere-la-pec.

 

ATTENZIONE!!!! Gli iscritti che avessero attivato la PEC con OPI di Latina, non hanno alcun obbligo di comunicazione nei confronti di questo Ordine.

Gli iscritti che avessero comunicato una PEC non più attiva hanno l'obbligo di ATTIVARNE una nuova e di COMUNICARLA a questo Ordine (N.B NON sussiste l'obbligo di comunicazione soltanto qualora si decidesse di attivare la PEC gratuitamente con OPI Latina).

 

Come chiedere la PEC gratuita

 

Comunicazione PEC

 

Coronavirus, medici e infermieri in prima linea: Sabaudia consegna loro il Premio Duna d’Oro.

La cerimonia nell’ambito dell’edizione 2020 di "Sabaudia Studios". Il sindaco Gervasi: “A loro va il plauso e l’abbraccio della città”.



Potrebbe interessarti: https://www.latinatoday.it/attualita/coronavirus-medici-infermieri-premio-duna-d-oro-sabaudia.html

 

 

QUESTIONARIO.

Gentile Professionista, La invito a partecipare ad un’indagine conoscitiva su scala nazionale che valuta i fattori di rischio per la Sindrome delle Apnee Ostruttive del Sonno (OSAS). In Italia, si stimano 12 milioni di pazienti affetti da OSAS di media-elevata gravità (27% della popolazione adulta), di cui il 65% maschi e la diagnosi avviene solo per 460.000 pazienti (4% della prevalenza stimata) e, di questi, solo 230.000 sono i trattati (2% della prevalenza stimata), il che evidenzia l’enorme divario esistente tra l’elevato numero di pazienti non diagnosticati rispetto a quelli curati (Studio Cergas- Università Bocconi di Milano).   Ad oggi, gli studi in letteratura condotti sulla popolazione Infermieristica, sono assenti.  Per questo motivo la Sua partecipazione è importante. Potrà aderire all’indagine cliccando sul seguente link. https://drive.google.com/open?id=1t5zm35AdnroqWYnJTH9-JWvviPudyYoSSXm6pU4nl_0

COMUNICATO AGLI ISCRITTI OPI LATINA

  

Prot. 0003213/2020/ipasv_lt/LT/P

Anno 2020 Titolo I Classe 03 fascicolo 2                                                                                            

Latina, 28/07/2020

 

Si comunica che dal giorno lunedì 10 agosto 2020 a venerdì 21 agosto 2020 (compresi), in occasione del periodo estivo, la segreteria di questo Ordine rimarrà chiusa.

Le attività di segreteria riprenderanno regolarmente dal giorno lunedì 24 agosto 2020.

 

                                                                       La Presidente

                                                                    Annunziata PICCARO

L’emergenza COVID-19 ha messo in risalto la necessità di sviluppare un nuovo management sia a livello ospedaliero che di distretto, in grado di riorganizzare l’assistenza garantendo le cure e la sicurezza per i pazienti di strutture di assistenza come quelle di ricovero classiche, ma anche le RSA od ospedali di comunità a gestione infermieristica, previsti nel Patto per la salute.

Il progetto prevede l’istituzione di 5 borse di studio riservate a infermiere under 40 anni che abbiano già conseguito la laurea magistrale e intendano frequentare un master di secondo livello.

Il bando, pubblicato alla pagina https://www.fnopi.it/2020/07/29/borse-di-studio-miroglio-infermiere-under-40-fnopi/ aprirà la strada a diversi percorsi formativi realizzati da molti atenei sul territorio nazionale.

Le domande dovranno essere inviate all’indirizzo pec della Federazione: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Consiglio Europeo degli Enti Regolatori delle Professioni InfermieristicheUS National Library of Medicine-National Institutes of HealthEnte Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione InfermieristicaFederazione Nazionale Ordini Professioni InfermieristicheMinistero della saluteAgenzia Nazionale per i Servizi Sanitari RegionaliFacebook Ordine