AVVISO - OBBLIGO COMUNICAZIONE PEC


OBBLIGATORIETÀ ISCRIZIONE

Si ricorda che, in base alla legge 3/18 “Delega al Governo in materia di sperimentazione clinica di medicinali nonché disposizioni per il riordino delle professioni sanitarie e per la dirigenza sanitaria del Ministero della salute”, l’iscrizione all’Ordine Professionale è obbligatoria per tutti i professionisti che esercitano la professione sanitaria e che nell’esercizio della professione senza iscrizione si configura il reato di  esercizio abusivo della professione sia nell’ambito di attività libero professionale, che nell’ambito di rapporti di lavoro dipendente subordinato pubblico o privato. Diversamente si incorre nelle sanzioni di cui all’art. 348 cp che è stato sostituito ed oggi così recita:Chiunque abusivamente esercita una professione per la quale è richiesta una speciale abilitazione dello Stato è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa da euro 10.000 ad euro 50.000. La condanna comporta ……omissis…. altresì la interdizione da uno a tre anni dalla professione o attività regolarmente esercitata ………….omissis”.

In merito alle conseguenze civili si sottolinea inoltre che, l’attività professionale svolta in mancanza di iscrizione è priva di riconoscimento contrattuale e di tutela, mentre in ipotesi di procurati danni a terzi, la richiesta di risarcimento nei tuoi confronti sarebbe inevitabile, senza possibilità alcuna di difesa.


 

Oggi per la prima volta, si celebrerà la “Giornata nazionale dei professionisti sanitari, sociosanitari, socioassistenziali e del volontariato per onorare il loro lavoro, impegno, professionalità e sacrificio.
Il 20 febbraio costituisce solennità civile ed è stata istituita con la legge del 13 novembre 2020, n° 155, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 26 novembre 2020, Serie generale n. 294.

Anche se nel testo originario della legge, in vigore dal 27 novembre 2020, si parlava di “Giornata dei camici bianchi”,  la norma è stata licenziata col riconoscimento di tutti gli operatori in prima linea nella lotta alla pandemia.

A tal riguardo si allegano al presente articolo in versione scaricabile:

1. la lettera della FNOPI  che vuole far pervenire a tutti gli infermieri e a tutte le famiglie degli infermieri deceduti per manifestare la vicinanza e il sostegno e l’importanza della professione infermieristica e chiedere anche a tutti gli iscritti di osservare un minuto di silenzio a inizio turno per onorare i colleghi deceduti e comunque per rendere testimonianza, nel rispetto delle norme anti Covid, del valore della giornata

2. il Comunicato OPI Latina

3. il Comunicato congiunto con altri Ordini della Provincia di Latina

 

Cordiali saluti.

 

0
0
0
s2smodern